Blogia
doveandamio

LAMINEROS

LAMINEROS

A este andamio misceláneo le hacen falta una cocina hermosa y un comedor recoleto donde el glotón albañil, laminero, buongustaio, encuentre paz y placer después de tantas fatigas.

 

Propongo, pues, un rincón en el que conviva el gusto, el olfato, el tacto, la vista y el buen sentido. Un lugar previo a la siesta, propicio a toda excentricidad golosa, a la simplicidad de un plato digno, al primor de una receta antigua, al encanto de pitanzas olvidadas o a la osadía de una cata exótica.

 

Para iniciar el banquete nada mejor que la pasta. Honesta, sencilla y rica permite, generosa como es, cincuenta mil ingredientes, o más.

 

Sus secretos no son muchos, pero hay que conocerlos. Nos los desvela un italiano, Luigi Spagnol, de cuyas letras me hago eco.

 

“I segreti della pasta

 

Una pasta cucinata bene deve avere tre qualità: non deve essere collosa, deve essere cotta al punto giusto e salata al punto giusto. Nient’altro, per lo  meno finchè non ci si mette il sugo.

 

1.- Non collosa

 

Il segreto è cuocerla in tanta acqua. La dose canonica è un litro per ogni cento grammi. Ci si può azzardare fino a mezzo litro ogni cento grammi, ma perché rischiare?. Si può invece salire finchè si vuole. Tanta acqua previene anche il rischo che la pasta si rompa.

L’altro segreto è mescolarla piuttosto spesso, delicadamente, con un cucchiaio o una

forchetta di legno

 

2- Cotta al punto giusto

 

Il segreto è ancora più semplice: assaggiarla. Tenete a mente che i tempi di cottura sulle confezioni (quando ci sono) sono delle indicazioni non delle regole, e non è detto che rispondano al vostro gusto. Il Giusto punto di cottura della pasta è una materia su cui trovare due persone d’accordo è praticamente impossibile. In ogni caso, ricordate che la pasta va tolta dal fuoco un po’ prima del momento in cui sarà di vostro gusto, perché intanto che viene scolata e servita, lei continua a cuocere.

 

3.- Salata al punto giusto

 

Anche qui c’è una dose canonica, che è di dieci grammi di sale grosso per ogni litro d’acqua. Stesso discorso di prima: non pensate di dover pesare il sale ogni volta. L’importante è cominciare con poco sale e aggiungerne poco alla volta. La quantità di sale è in funzione della quantità d’acqua, non di pasta.

 

Siamo così pronti per la prima ricetta.”

 

Tratto da “La Pasta”, di Luigi Spagnol e Nicolò Barbiero

  

¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres
¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres

1 comentario

DEPARTAMENTO DE INDUSTRIA, TURISMO Y GNOCCHI -

CALENDARIO DE ACTIVIDADES:
El próximo 31 de abril se celebrará en Zaragoza el XVIII Congreso "¿Es lícito enrollar los spaghetti con cuchara?"
Continúa abierta, por falta de respuestas, la encuesta "Cappucinos por la tarde: SÍ/MAI!!!"
Y recordamos que, concluidas las jornadas "Ma è vero che bere il cappuccino fa crescere il seno?", pueden leerse las actas de las mismas en esta dirección web:
http://uk.answers.yahoo.com/question/index?qid=20071006100846AAxMmfh
¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres